villa verdiana

portale

casa grecale

 dott zola

 

 la comunicazione pubblica diventa social

Grazie alle leggi sulla comunicazione si può porre un paragone tra Pubblica Amministrazione e impresa; infatti prima erano solo le imprese a preoccuparsi della soddisfazione del cliente per ottenere i propri ricavi, invece, oggi anche la Pubblica Amministrazione con i principi di trasparenza, semplicità, accesso, imparzialità, responsabilità si pone l’obiettivo di soddisfare il cittadino.

Le Pubbliche amministrazioni dispongono di un nuovo strumento per sviluppare le loro relazioni con i cittadini, potenziare i flussi di informazioni al loro interno, e concorrere ad affermare il diritto dei cittadini ad un efficace comunicazione.

Attraverso gli uffici stampa e gli uffici relazioni con il pubblico, bisogna garantire un’ informazione trasparente ed esauriente sull’operato svolto; pubblicizzare e consentire l’accesso ai servizi promuovendo nuove relazioni con i cittadini attraverso un adeguato sistema di comunicazione interna ovvero la comunicazione fra i dipendenti che debbono essere formati e responsabili.

Solo un organizzazione che pratica un intensa e permanente comunicazione interna è in grado di attivare un efficace rapporto di comunicazione con i cittadini; allo stesso tempo, attraverso l’ascolto dei cittadini per la verifica del servizio di qualità.

La comunicazione della Pubblica Amministrazione deve soddisfare i requisiti della chiarezza, semplicità, sinteticità , e allo stesso tempo, garantire completezza e correttezza dell’informazione.

A partire dagli anni’90, ci sono stati tanti progetti dedicati alla semplificazione del linguaggio amministrativo usato nei contatti con i cittadini; l’opinione pubblica (come anche le amministrazioni) si aspettano ulteriori sforzi per combattere il cosiddetto “burocratese”.

Bisogna semplificare per garantire una comunicazione chiara ed univoca, per adeguarsi al grado di istruzione della popolazione (il 60% non è preparata a comprendere il linguaggio burocratico), e per consentire ai cittadini un controllo sull’attività svolta dalla Pubblica Amministrazione.

Francesco Raneri