Rivista

copertina issn

Testata

reporting gif

Ultimo Evento

20 aprile 2018, Catania - sede A.n.c.i.c. - Stage formativo sulle tecniche e deontologia dell'informazione

Social

 

Presente il Rettore dell'Università di Teramo

 

senato ancicRoma - Ha avuto luogo nella sala “Caduti di Nassirya” di Palazzo Madama, la presentazione della rivista scientifica internazionale “Journal of applied ceremonial and communication in management” (Jaccm) dell’ Accademia nazionale cerimoniale, immagine e comunicazione (A.n.c.i.c.), presieduta dal prof. Francesco Raneri.
Il prestigioso evento, moderato dall’amministratrice dell’Accademia dott.ssa Valentina Spitaleri, è iniziato con i saluti istituzionali alle autorità presenti in sala e con una breve ed efficace introduzione dei principi, progetti e obiettivi dell’ A.n.c.i.c, unica sul territorio italiano ad occuparsi di cerimoniale, immagine e comunicazione.
Numerosi gli interventi di chi ha costituito il tavolo dei relatori.
Luigi Ciampoli, già procuratore generale della Repubblica presso la Corte d’ appello di Roma, ha fondato il suo discorso sulla figura di chi riveste un ruolo nella società sottolineando l’ importanza del processo di responsabilizzazione che segue alle decisioni e ai compiti di chi gode di una certa posizione all’ interno del complesso sistema sociale in cui viviamo e, stigmatizzando la guerra mediatica dell’ apparire, ha ribadito l’ indiscutibile necessità dell’ “essere”.
Roberto Antonio Sgalla, direttore centrale presso il Dipartimento della pubblica sicurezza del Ministero dell’ Interno, ha approfondito il tema del distacco tra istituzioni e cittadini, tema che oggigiorno è sempre più presente nell’ agenda pubblica e politica. Potendo vantare la sua esperienza in materia di cerimoniale, il prefetto Sgalla ha ribadito l’ esigenza di un tipo di cerimoniale che non resti chiuso all’ interno delle istituzioni ma che sia in grado di aprirsi ai cittadini con cui è indispensabile costruire un rapporto di fiducia.
Sebastiano Licciardello, professore ordinario di Diritto amministrativo all’ Università di Catania, analizzando il delicato argomento relativo al rapporto comunicazione-democrazia, ha indotto i partecipanti all’ evento ad una riflessione su temi quali: condivisione, informazione, organizzazione, burocrazia e servizi pubblici.
Enzo Marzo Letizia, segretario nazionale dell’ Associazione nazionale funzionari di polizia (A.n.f.p.), criticando il cattivo uso dei social network che spesso favoriscono il dilagare di fake news ovvero di notizie false, ha invece puntato alla descrizione di un cerimoniale che garantisce filtri grazie alla nomina dei ruoli.
Infine il professore Francesco Raneri, espero di chiarissima fama internazionale in Cerimoniale e Comunicazione attestato all’ Università di Winchester, ha concluso l’ evento spiegando l’ obiettivo della rivista scientifica pubblicata trimestralmente dall’ A.n.c.i.c: contribuire allo studio e alla ricerca di tematiche collegate al cerimoniale, all’ immagine, al management e all’ informazione. La rivista, in formato elettronico, “è un tentativo di responsabilità”, spiega il presidente dell’ Accademia , per “essere sempre operativi sul campo.”
All’evento erano presenti anche il Magnifico rettore Luciano D’ Amico e la professoressa Maria Cristina Giannini delegata Erasmus e rapporti internazionali dell’Università di Teramo, Roberto Marino capo del Dipartimento casa Italia della Presidenza del consiglio dei ministri, il dott. Gabriele Presti ed il dott. Marco dell’Arte, rispettivamente segretario e vicesegretario regionale dell’A.n.f.p. ed il generale (r) della Guardia di finanza Teodoro Giovanni Risino (socio onorario A.n.c.i.c.).

Miriam Di Bartolo - Ufficio stampa A.n.c.i.c.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo