Rivista

copertina issn

Testata

reporting gif

Ultimo Evento

5 Dicembre 2017, Catania - Palazzo Biscari - L'A.N.C.I.C. cura il cerimoniale della festa nazionale della Romania

 

Social

 

 

A Villa delle Favare di Biancavilla l’incontro culturale organizzato dall’Accademia universitaria biancavillese

 

6dicNella sede comunale di Villa della Favare, gremita da oltre 150 persone, l’Accademia universitaria biancavillese (A.u.b.), presieduta dalla prof.ssa Rosa Lanza, ha organizzato un incontro culturale e formativo sull’esperienza vissuta dall’Accademia nazionale cerimoniale, immagine e comunicazione (A.n.c.i.c). Argomento centrale, infatti, è stata la testimonianza del presidente dell’A.n.c.i.c, prof. Francesco Raneri, sulle regole scritte e non scritte del cerimoniale istituzionale alla presenza di un capo di Stato.
Il presidente Raneri ha coordinato e curato il cerimoniale in occasione della cittadinanza onoraria di Mazzarino al principe Alberto II di Monaco, il 10 ottobre scorso.
Nello specifico, il Presidente attraverso la proiezione di un filmato e di foto ha mostrato alla platea l’iter percorso dal principe Alberto: dal suo arrivo, in auto, fino al raggiungimento, a piedi, della location destinata all'evento, il complesso monumentale di Sant’Ignazio a Mazzarino. Durante tutto l’evento, una sola regola: la regolo d’oro del cerimoniale, la regola della destra, secondo la quale la persona o la bandiera più importante va posta a destra.
Tutto con le dovute eccezioni che riguardano la presenza di un capo di Stato: dalla posizione centrale del Principe, che dava la destra al Sindaco e la sinistra al Prefetto, alla posizione centrale della bandiera italiana, che dava la destra alla bandiera del Principato di Monaco e la sinistra alla bandiera europea. E alla regola della destra non si è sottratto nemmeno il parterre: i presenti che ricoprivano cariche pubbliche hanno preso posto in relazione ai criteri di precedenza inseriti nel D.p.c.m del 14 aprile 2006, che sancisce le disposizioni generali in materia di cerimoniale e di precedenza tra le cariche pubbliche. Non meno importante la location che ha dovuto soddisfare tutti i requisiti di sicurezza per ospitare un evento di tale importanza.
Il presidente Raneri non ha nascosto problemi sorti in corso d’opera, che sono stati risolti nel migliore dei modi al fine di garantire non solo la buona riuscita ma soprattutto la corretta riuscita dell’evento. Concludendo, ha affermato “che il sindaco Vincenzo Marino e la Giunta comunale sono state persone con le quali ha condiviso un progetto, un evento di straordinaria importanza e con le quali si è instaurata la vera comunicazione: quella basata sul feedback e sulla condivisione di un obiettivo comune”.
6dic 2A coadiuvare il Presidente erano presenti Maria Giovanna Costa, Maria Giovanna Cunsolo, Giuliana Receputo e Valentina Spitaleri.

Valentina Spitaleri - Ufficio stampa A.n.c.i.c.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo